Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Accettando, acconsenti in automatico all'uso dei cookie.

Packaging Design di un cacciavite

copertina_cacciavite.jpg

OBIETTIVO

Ogni giorno i designer di packaging affrontano sfide che il cliente finale non immaginerebbe nemmeno.
Quali sono le caratteristiche di un buon packaging? Prima di tutto deve essere economico, non deve incidere sul prezzo finale del prodotto; deve attrarre il potenziale utente e comunicare il giusto messaggio; deve essere durevole, protettivo e versatile, il prodotto non deve deteriorare o danneggiarsi, la forma e le dimensioni devono risultare vantaggiose a livello logistico; infine, deve essere unico e creativo così da accrescere la riconoscibilità del marchio.

 

Il modello da acquisire è un cacciavite, gli obiettivi della scansione sono molteplici. Il dato 3d in uscita può essere utilizzato indistintamente per una completa spezione dell’oggetto o come fondamenta per il design della confezione e successivi rendering a scopi pubblicitari; nel caso mancasse uno storico digitale del modello, questo può essere direttamente reingegnerizzato per utilizzi futuri.

                                                                                                                                                                                    


COME AFFRONTARE IL PROBLEMA

Lo strumento utilizzato è un Cronos Dual 2.0 Mpx, area di misura di 250mm. A causa della simmetria, il modello viene piazzato sulla tavola rotante sincronizzata TRM010 per automatizzare le fasi di fusione ed allineamento. Grazie a questo espediente, l’allineamento delle singole acquisizioni è guidato automaticamente dall’asse di rotazione della tavola. Cronos Dual acquisisce modelli 3d “pronti-stampa”, le mesh poligonali risultanti non richiedono alcun editing particolare. Una volta che il modello 3d è acquisito, viene importato in Geomagic DesignX per le fasi di reverse engineering e di modellazione diretta del packaging del prodotto.

HARDWARE AND SOFTWARE SET-UP

                                    2.jpg

Cronos Dual 250 mm 2.0 Mpx

Cavalletto

Optical RevEng 2.4

Workstation Portatile

Tavola Rotante TRM010

Geomagic DesignX

FLUSSO DI LAVORO

1-  Con il cacciavite posizionato verticalmente, l’acquisizione del dato 3d viene eseguita in pochi minuti. Il setup vede Cronos Dual in posizione verticale, in questo modo l’utente può sfruttare l’intera larghezza del campo di misura.

2-  Nonostante la superficie perfettamente opaca dell’impugnatura, il gambo è altamente riflettivo. Al fine di garantire il più alto contrasto possibile durante la scansione, viene trattato con uno speciale spray opacizzante. La tavola rotante viene impostata su dodici passi, un paio di gruppi di acquisizioni sono sufficienti per completare la scansione, a quel punto, a partire dalle nuvole di punti, viene generato un file STL.

5_blister_modellazione.jpg

3- Il modello viene importato in DesignX, 3d Systems per le fasi di modellazione. DesignX è il software di reverse engineering più completo del settore; unisce file CAD basati su feature a eleborazioni di dati di scansione 3d. Fondamentalmente permette una modellazione diretta da scansione3d risultante in file CAD parametrici completamente compatibili con l’ambiente di progettazione utilizzato dall’utente.

4-  Modellazione diretta basata su feature del cacciavite utilizzando come fondamenta il dato poligonale acquisito dallo scanner 3d. 

3_cacciavite_stl.jpg

5- Modellazione diretta del blister sul risultato della modellazione precedente.

6- Modello del blister pronto per le fasi di progettazione, il flusso di lavoro lineare garantisce una riduzione dei costi e dei tempi di rilascio.

cacciavite-con-packaging.jpg

CONCLUSIONE

Nonostante la necessità di processare dati di considerevoli dimensioni, un flusso di lavoro lineare è garantito dalle procedure di scansione,
fondamentalmente automatizzate, e grazie all’unico software di reverse engineering basato su accoppiamenti diretti di feature. Il dato risultante è pronto per lo sviluppo dello stampo e la futura produzione. Lunghe e tediose precedure di posizionamento e misura possono essere omesse completamente, il processo di scansione è “plug and play”, l’affidabilità del sistema assicura risultati di livello professionale e il rispetto delle tolleranze dimensionali richieste.

SCARICA IL CASE STUDY

calzaturiero stampi marmo Legno Vetro occhiali Armi automotive toys Design packaging

QUAL E' LA TUA APPLICAZIONE?